venerdì 12 giugno 2009

KOOL G RAP IN GUNZ FROM ITALY > KOOL G RAP 2005-2008

Pensate quel che vi pare dei Dogo, ma a) scegliersi come featuring Kool G Rap aka The G.O.A.T. merita rispetto a prescindere, b) soprattutto se sgancia la sua strofa migliore minimo degli ultimi tre anni. Cut di Nas obbligatorio. Peep game:

26 commenti:

jopparelli ha detto...

La base fa veramente cagare.

Le strofe degli italiani vabbè, diciamo sopra la media italiana, non me le ascolterei mai, ma si sono impegnati, portano a casa la pagnotta tutto sommato.

La strofa di G Rap veramente figa, niente da dire, un lavoretto da professionista. Qualcuno tiri fuori l'acappella!

Bella l'idea di usare quel campione "guns from italy", peccato usato in un modo banalissimo.

Anonimo ha detto...

Ma gli scratch!!! ndo stanno gli scratch!

usato malissimo il campione e poi sta trombetta da stadio....basta! si sente ovunque!

MAK ha detto...

Scegliersi come featuring Kool G Rap significa BUSCARLE prima di tutto.
Per il resto aldilà delle trombette e delle strofe dei Dogo, la vera pecca è la mancanza di scratch... con quel cut di Fast Life non si può non metterli. Infatti mi risulta un pò incompleta come cosa.

Ah, le strofe degli Infamous Mobb (Twin Gambino un pò meno) a sto giro sono incircolabili...

Anonimo ha detto...

Vabbè, salviamo la strofa di G Rap, ma come faccio a sentire un pezzo dove tutto il resto tranne una singola strofa fa vomitare? A me i Dogo fanno proprio cadere le palle a terra, li trovo parecchio imbarazzanti e quest'ultimo disco, sentito e risentito, mi è sembrato pure peggio degli altri.

BRA
www.rapmaniacz.com

Anonimo ha detto...

Quoto in pieno quello che ha detto Bra...Dogo imbarazzanti, bburini ad un livello impensabile, fastidiosi...strofa di G Rap però davvero meritevole, e ovviamente non si può non essere d'accordo sulla mancanza di scratch nel ritornello...che dire: una buona idea sfruttata malissimo, secondo me

Anonimo ha detto...

no mammamia secondo me fare featuring con gli americani è deleterio...se penso che gente come Kaos o il Colle si è sempre fatta il culo x fare il proprio lavoro col proprio stile e non ha manco visto il becco di un quattrino e poi arriva il dogo con un rap nemmeno per metà metaforico e complesso come quello dei citati e tra l'altro con argomenti stracopiati dai mobb deep o da raekwon e ghostface e vengono acclamati come i re dell'hip hop italiano proprio mi disgusta...bisogna saper trovare stile e tematiche adatte alla propria nazione e non rubarle agli americani...altrimenti diventiamo copioni

WARAA

A_G ha detto...

si ma qualche negro che tiri giu' il testo della strofa di kool g che a me sfuggono un po' di robe?

reiser ha detto...

Sì boh ma io difatti solo di G Rap intendevo parlare, il resto per me era una nota di colore.

Poi chiaramente fate come meglio vi tira il culo, si capisce.

A prescindere: parlare di "nazione" implicando che vi sia un significato ben definito che include dati valori e realtà escludendone altri mi pare superficiale.

Anonimo ha detto...

beat, strofe dei dogo e ritornello pessimi, bomba la strofa di Kool G!

Anonimo ha detto...

no ma infatti la mia considerazione era sulla frase "merita rispetto essersi scelti kool g come featuring"cioè secondo me + ke guardare gli americani sia nello stile che nei featuring potrebbero cercare di cacciare qualcosa di originale...

A prescindere: parlare di "nazione" implicando che vi sia un significato ben definito che include dati valori e realtà escludendone altri mi pare superficiale.

Probabilmente hai ragione ma sai come sopratutto nell'hip hop ogni tendenza(musicale e d'atteggiamento) è inquadrata e radicalizzata nel suo luogo di origine spesso anche in maniera ottusa...

WARAA

Marty aka Marty Mcfly ha detto...

Bè, una puttana professionista, fa la marchetta, ma la fa bene!

Anonimo ha detto...

ma quella foto nel video con la cozza(che si vede chiaramente che e' farina) , l'han fatta nel retro del panettiere?

djmp45

Magic Johnson ha detto...

ma la voce, vogliamo confrontare le voci?
i Dogo con quella vocina li finta-roca-impostata alla Young Jeezy quando andava di moda (5 anni fa)... pietosi.
G-Rap beh, no comment. Fa parte di una generazione dove per iniziare anche solo a pensare di rappare dovevi avere una voce paurosa, fuori dal normale.

Sul fatto di meritare rispetto per aver scelto G-Rap, ma per piacere... dove starebbe il merito non capisco proprio... diciamo che qualita'/prezzo hanno fatto una buona scelta, come la mortadella all'esselunga.

Magic Johnson ha detto...

@ DJMP

ma sara' anche bamba, non ci vuole mica chissa cosa, pippano i 12enni ormai. Infatti il target e' quello.

Anonimo ha detto...

innanzitutto complimenti vivissimi per il blog, le recensioni sono fatte davvero bene.
il pezzo, beh...i dogo sono i dogo, a parole non piacciono a nessuno ma puntualmente sono sulla lingua di tutti appena scorreggiano; personalemnte li trovo divertenti da ascoltare, sanno scrivere e sanno registrare e, se non parti con l aspettativa di sentirti testi impegnati da far piangere,regalano spesso.
saluti,
GrannyS.

Anonimo ha detto...

invece gli infamous hanno detto tanto in italia non capiscono un cazzo presentandosi con strofe che se capisci un attimo quello che dicono fanno RIDERE...cmq mamma mia G rap, peccato che dopo attacchi con una sforata metrica imbarazzante guè (ps. credo che cmq che i club dogo abbiano in qualche modo mantenuto quella caratteristica dogaggine che li contraddistingue, però dai sto disco non se pò senti...sono arrivati a quello che facevano i negri del sud con 4 anni di ritardo, suona vecchio e scontato questo disco, soprattutto le basi. le tamarrate ignoranti si possono anche fare con stile, la metà delle basi di sto disco sembrano fatte da gabry ponte)

Anonimo ha detto...

infamous mobb sono peggio dei dogo nella canzone infamous gang...

Magic Johnson ha detto...

lol @ gabri ponte

Antonio ha detto...

Gabriel Pontello >>> Gabry Ponte.

Peccato che il campione originario usato in questa canzone (Going Home di Allent Toussaint, ne so a pacchi) sia bellissimo...
Ma Don Joe che involuzione ha seguito?
E' riuscito a macellare una cosa eccezionale.
Per la prossima dogata, voto come ospiti Noreaga e Don Bishop Agallah.

Anonimo ha detto...

e infatti la base di questa track è forse la migliore dell'album, il che è tutto dire...in questo caso basi di plastica è proprio una definizione appropriata..don joe c'ha lì tutti i suoi suoni impacchettati, le trombette da stadio che hanno rotto il cazzo da svariati anni, i motivetti sintetizzati ecc ecc...involuzione incredibile, quasi come quella dei neuroni di guè..magari gabry l'ha chiamato davvero

Anonimo ha detto...

Se faccio una cagata, la metto su un piatto e dico a Vissani di farmici sopra una salsina da gourmet, la cagata resta una cagata.

PZA ha detto...

diciamo che rap ha ownato tutti.

Anonimo ha detto...

hahahaha gabri ponte!
I dogo sfigurerebbero anche con la d'avena al microfono.. figuriamoci LUI!

trombette, tamburelli zii e ziette... parlan di coca ma alla fine farina&pugnette

reiser ha detto...

"a parole non piacciono a nessuno ma puntualmente sono sulla lingua di tutti appena scorreggiano"

23 commenti. E con che verve! Devo ricordarmene la prossima volta che passo un periodo di stanca

Anonimo ha detto...

A guardarli bene non ho ancora capito se i club dogo mi fanno una certa pena o no. Con tutti quei tatuaggi chissà quante ne avranno passate nei ghetti di milano dove la vita è dura e si deve spacciare per sopravvivere. Witzfigur.

ck

Anonimo ha detto...

Ma voi che dite tanto che la strofa di cool g spacca, mi sapete scrivere almeno cs'ha detto?? Che io il testo proprio nn riesco a trovarlo in giro...